copertina civiltà messapica

La Civiltà Messapica e il Parco Archeologico di Manduria: un nuovo progetto editoriale di Tesori Nascosti

Siamo finalmente in stampa con una nuova opera del progetto Tesori Nascosti.
Questa volta si tratta di una Monografia tematica e fotografica: La Civiltà Messapica e il Parco Archeologico di Manduriache mi vede autore delle Fotografie e del Progetto grafico, accanto a Lidia Arcella Coordinatrice dell’opera e curatrice dei Testi.

Tesori Nascosti è un progetto nato dalla volontà di promuovere e valorizzare realtà italiane poco evidenti o sconosciute, spesso dei veri e propri tesori nascosti degni di essere apprezzati su larga scala. In questo caso abbiamo scelto di realizzare una monografia per dare nuova luce all’eccezionale risorsa storica e culturale che il Parco Archeologico rappresenta per la città di Manduria (per la quale avevamo già realizzato una monografia dedicata) e per i visitatori interessati a scoprire il Salento e le sue peculiarità, e la richiesta da parte di turisti e operatori del settore di materiale specifico di presentazione dello stesso.

L’opera racchiude in sé un livello di informazioni tale da renderla vicina ad una guida vera e propria, e allo stesso tempo la bellezza artistica di un libro fotografico, ma in versione tascabile.

E’ come se le memorie di quegli Antichi Padri si ricomponessero, sia pure in parte, sotto i nostri occhi di figli, ricostituendo e rinsaldando, nell’immediatezza, il legame tra noi e le nostre radici.
Gregorio Pecoraro

Un piccolo grande aiuto per il nostro Parco, per i visitatori, per noi operatori, per il Comune, per la Città tutta, invitata, ancora una volta, a guardare con consapevolezza e orgoglio alle proprie ricchezze. Perché sono proprio queste le risorse da valorizzare e che ci rendono unici: l’archeologia, la storia millenaria, la forte tradizione, la bellezza della natura e la vivacità della nostra terra.

Angela Greco – Beni culturali & promozione territorio Manduria

 

 

 

2 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *